domenica 14 novembre 2010

Torta bollita - Fruit cake

Una torta al cioccolato??....noooooo.......una torta bollita!!
Strano vero?

In questo periodo che precede il Natale, come ogni anno, incomincia a venirmi una voglia irresistibile di fare questo dolce particolare, è un dolce tradizionale australiano o almeno mia madre l'ha imparato a fare in Australia quasi 50 anni fa e da allora ogni anno, in questo periodo, lo facciamo.... prima lo faceva lei poi ho imparato a farlo io e ora lo sta imparando a fare anche mia figlia, è un dolce buonissimo, ci sono moltissime varianti, credo che ogni famiglia australiana abbia una sua ricetta che definisce originale.
Questo dolce varia da tutti gli altri per la sua esecuzione, la bollitura di una parte dei suoi ingredienti che dona alla torta un colorito bruno e un profumo incredibile.
E' facilissimo da fare ed è ottimo sia semplice oppure con una spruzzata di zucchero a velo.



Questa è la nostra ricetta, io con il tempo l'ho leggermente modificata e ottimizzata per il mio gusto, ve la inserisco tradotta in italiano.

Ingredienti

1 etto e mezzo di burro,
1 tazza di zucchero,
1 tazza di acqua,
250-300 grammi di uvetta di più qualità,
1 cucchiaino di bicarbonato,
1 cucchiaino di cannella,
1 cucchiaino di spezie miste, (una puntina di cucchiaino di paprika dolce, una di noce moscata, 1/2 c. di zenzero, una puntina di chiodi di garofalo),
2 uova,
2 tazze di farina,
1/2 cucchiaino di lievito e
un pizzico di sale.
(Se non avete il misuratore con le misure inglesi ... le cup...usate una tazza da the).

Mettete in un tegame dalle pareti alte, il burro, lo zucchero, l'acqua, le uvette preventivamente lavate, il bicarbonato, la cannella e le spezie, ponete sopra il fuoco e portate ad ebollizione poi abbassate il fuoco e lasciate bollire per circa 10 minuti dopo di che, lasciate raffreddare.


Nel frattempo in una terrina, sbattete 2 uova, appena il miscuglio si sarà raffreddato aggiungetelo alle uova e mescolate bene, aggiungete un pizzico di sale, le 2 tazze di farina preventimamente setacciate e il lievito.
Versate in uno stampo imburrato ed infarinato e cuocete in forno già caldo a 160-170 gradi per 40-50 minuti circa, prima di spegnere il forno controllate se è cotto inserendo nel dolce uno stuzzicadenti, se esce pulito il dolce è cotto e....buon appetito!!


5 commenti:

  1. Facile, sì, salvo la ricetta! Ora a leggere torta bollita pensavo chissà cosa xD ciao, Arianna!

    RispondiElimina
  2. Dalla descrizione e dall'aspetto sembra proprio buono!

    RispondiElimina
  3. Buonooooo! ha un aspetto delizioso e scommetto che il profumo non sia da meno. Rosanna

    RispondiElimina
  4. Arianna, in effetti il nome è un po' strano!

    Clem, è davvero buono!

    Rosanna, provalo e poi mi saprai dire!

    Dona molto, pensa che ieri sera già non ce n'era più!

    RispondiElimina